Chow - "Ancient Gentle Tower" by Andrew Tee

14 pezzi che racchiudono una storia che racchiude un segreto che è racchiuso nella carta da parati in una stanza di un motel a Roma

Come dice il saggio Tom Adar,  il 2020 è un anno buttato nel cesso. Ed è qui che i migliori decidono di far uscire il loro disco. Perché? Per farti sentire in colpa, se non li hai mai visti dal vivo. Andare ai concerti è importante e in questo periodo ne sentiamo bene la mancanza. “Ancient Gentle Tower” in play è una nebbia di armonie e motivetti intrecciati al punk e al grunge, suonati con un groove, se si può dire, meravigliosamente storto.

Ma i CHOW chi cazzo sono?

Ma che te ne frega?

Sono i migliori.

E questo disco?

Questo disco ti fa capire come si regola un fuzz, come si rulla e come si suona il basso.

“ figata ci sono anche i cori sembrano gli..”

No. Non facciamo somiglianze con altre band, qui il trio composto da Riccardo Frabetti , Davide Montevecchi e Stefano Zuccato fa la differenza. I CHOW se ne sbattono altamente il cazzo di esser come gli altri e i CHOW non vogliono essere come te. La loro musica però ti avvolgerà, ti dirà cose. Ti farà ballare, sognare e cantare.

Ma poi, tu sei un drogato?

Hai paura del buio?

Hai un animaletto?

Sono mai entrati nella tua testa?

Non sfogarti subito.

Ti sei perso vero?

Sì. certo, dato che questo disco fighissimo raccoglie 14 pezzi che racchiudono una storia che racchiude un segreto che è racchiuso nella carta da parati in una stanza di un motel a Roma.

Ascoltatelo e compratelo su SLACK Records, merita davvero.

Andrew Tee 

Biweekly#3

Top Stories