Il trapper "Casalingam" vs "Screeching Weasel"

Ho fumato la salvia divinorum e mi è partito il viaggio introspettivo

Chi sia veramente questo trapper pochi bene lo sanno. Di certo non uno dei tanti di cui abbiamo sentito parlare in questi anni. Eh no. Anche perchè trapper che parlano di rockstars, Beatles, Iron Maiden  ecc… non sono di certo una novità. Ma che rifacciano un pezzo dei Nabat quelli non se ne sentono tutti i giorni. E’ cosi che abbiamo conosciuto Casalingam. La sua versione ganja trap shit di “Potere nelle strade” appunto dei Nabat ci ha veramente spazzato via. Siamo subito entrati in contatto e ci ha riferito di aver pronto questo nuovo pezzo spala merda sugli Screeching Weasel. WOW man, this is DOPE! 

Già che c’eravamo allora abbiamo pensato “beh sentiamo che ne pensa il buon Franz (Wild Honey Records, Miss Chain, Otis Tour ecc….)” perché chi se non lui, che i dischi degli Screeching Weasel li ha consumati come i twix. Siamo riusciti a convincerlo a fare questa video-reaction dove ascolta il pezzo per la prima volta e lo commenta. 

Abbiamo chiesto la stessa cosa anche a Simone Riccobelli che purtroppo non ha potuto risponderci perchè in questi giorni è impegnatissimo in un tour virtuale a botte di trash italiano.

Abbiamo chiesto una piccola presentazione a Casalingam che ci riferisce:

“Boh mi è venuta troppo seria che stasera ho fumato la salvia divinorum e mi è partito il viaggio introspettivo. Meglio che te la riscrivo domani piu cazzona.

Respira, scemodimmerda. 

Una fine di decennio molto strana, col botto: 2018 troppi kilometri e troppi concerti, l’epilogo programmato della mia band più longeva, insofferenza alla fattanza; 2019 un appendice punk con dei ragazzini del 2000 a digiuno di vita ma musicalmente avanti anni luce, seppellito da tonnellate di playlist reggaeton , Pour l’Amour – Achille LauroRockstar – Sfera Ebbasta in heavy rotation fino alla venuta al mondo della secondogenita. 

Stai calmo, scemodimmerda. 

Una meditazione finita male, l’orecchio si spoglia del significato, l’ascolto prova a sganciarsi da immagine e pregiudizio. La purezza sta in punto imprecisato, più o meno a metà tra chi crea e chi fruisce, e di colpo è tutto bello, o quasi. Casalingam è esercizio quotidiano, un ardito “Me ne frego” che niente c’entra con Sanremo. Abbracciare l’incoerenza, sfidare l’ortodossia.  È un gioco senza regole e senza direzione, un treno deragliato che sta per schiantarsi negli abissi della lucidità. 

Ti amo, scemodimmerda

E il buon Franz ci risponde con questa video reaction:

Ci teniamo a infomarvi che dietro Casalingam non si nasconde nè Wilson e tantomeno altra gente di Super Stanzy. Casalingam non sappiamo chi sia ma è assolutamente reale e non studiato!!

Questa invece è la magica cover dei Nabat “Potere nelle strade”. Ce ne siamo innamorati all’istante e tutto il mondo è giusto che la senta! Il video conta già numerose views e i commenti degli haters (come può vantare ogni trapper che si rispetti) e gli sfottò non si sono risparmiati:

“Ai miei tempi gli skinheads interrompevano concerti e massacravano di botte per molto, molto meno.”

“Porcoddio mi sanguinano le orecchie”

“sto provando un forte senso di vergogna imbarazzo e delusione….”

“Quando al concerto uno dalla folla ti urla “fate i nabat” ma non capisci che è una battuta e lo prendi sul serio”

Biweekly#2

The Lost Record

Edoardo Serena ha intervistato la coppia Svenonius (Nation of Ulysses, The Make-Up, Chain and The Gang ecc…) Cabral a Milano, dopo la presentazione del loro film “The Lost Records”.

Read More »

Top Stories