Movie Star Junkies - "Shadow of a rose" by El Vasquito

El Vasquito in trip

Stavolta abbiamo chiesto El Vasquito dei Twiddle Thumbs di dirci due parole sull’ultimo lavoro dei Movie. Il vez si è calato un trip e gli è salito un po’ male, uscendosene con questo viaggio mentale inquietante, ma anche molto interessante. I Movie Star Junkies per chi non li conoscesse sono una band di debosciati di Torino che fanno questa cosa punk blues assai lercia e malata. In circolazione dal 2006, tour in America, Europa e chissà dove, credo vengano osannati in Francia ancora più che in Italia (o forse è una cazzata, non sono sicurissimo di sta cosa… comunque se volete saperne di più c’hanno pure la pagina di wikipedia). Shadow of a Rose è il loro settimo disco ed è uscito a inizio anno per Teenage Menopause Records. Parola a El Vasquito:

“Buio. La tua mente vacilla. Giri su te stesso. Oscurità. Senti freddo nelle ossa. Strani vapori ti avvolgono. Umidità. Sudore. Una voce acidula e straniante s’insinua nella tua mente. Un morso di serpente. Un dolce veleno, lentamente, si fa strada nel tuo corpo. Suoni circolari e ossessivi t’inebriano. Inizi a perdere il contatto con la realtà. Ti estranei. Una manata in faccia. Riemergi dal nulla. Chi sei? Dove ti trovi? Questo mondo ti sembra familiare. Sei tornato alla normalità.  Ora sei calmo. Pensi di essere calmo. Tranquillo. Ti guardi intorno. Non capisci. Sei calmo. Un continuo senso d’inadeguatezza ti pervade. La normalità è solo apparente. Senti un nodo alla gola. Uno strano mix di ansia e malinconia ti assale. I pensieri vanno veloci. I pensieri rallentano. Non riesci a stare al passo. Sei alla continua ricerca di una calma apparente. Una musica dolce ti culla. Una musica ipnotica ti assale. Pathos. Dolore. Statue di cera si sciolgono davanti ai tuoi occhi. Non ci credi. Ti giri. Cerchi un appiglio. Prosegui. Vedi un piccolo spiraglio di luce in lontananza. Una mano affusolata ti accarezza. Sorridi. Dura poco. Il fumo ti avvolge. Improvvisamente torna il buio. Le tenebre t’ingoiano. Ti senti morire. Sei maledetto. Perdi coscienza. Perdi coscienza e finalmente capisci: la violenza è nella dolcezza e tutte le rose hanno le loro ombre”.

Ultimo Biweekly

Top Stories