STANZY REVIEWSSS #5

by Baby Lemonade

Ciao sgebbers, siamo tornati! E’ passato giusto un paio di mesetti dall’ultima reviewsss e finalmente rieccoci qui. Sta tornando il freddo e anche le belle giornate di merda perfette per chiudersi in casa e ascoltare del buon rok accompagnato da un bel twix caldo che si scioglie tra le mani. E a proposito di Rok, la solita Baby Lemonade ci delizia con qualche sorpresina. Tante new entry sconosciute alle masse ma cariche di power lofi. Tutto il lofi per gente low profile come voi. Godetevi la vita gente. La vita è troppo breve per non leggere le Stanzy Reviewsss.

BACKWATER BACKWASH – SECOND WIFE, SECOND COUSIN

Second Wife, Second Cousin oltre ad essere un titolo fantastico, è il primo album dei Backwash Backwater, band di cui ovviamente non so nient’altro (come la stragrande maggioranza delle band che vi presento qui ogni volta) se non che sono californiani, e si sente. Le sonorità cowpunk e garage fanno tornare in mente i Gun Club e i Black Lips pre-Gucci quelli di Good Bad Not Evil o Arabia Mountain. 

 

Musica da veri redneck come non se ne sentiva da tempo (e che ci mancava molto).

 

Tracce preferite: Joe Blow, Beside Myself

S.P.U.D – DUMB SHOW

 

S.P.U.D è un duo londinese che con Dumb Show, il loro EP di debutto, tesse un fil rouge tra DEVO e The Coneheads. Risultato? Garage-punk tranquillone con un po’ di pazzia egg.

 

Traccia preferita: Hi, Humanoid 

TOMMY COSSACK – S/T

 

Tommy Cossack, anche lui inglese, è tra gli artisti che più apprezzo nella scena underground odierna. Il suo ultimo EP è un’ondata di energia positiva, garage-punk un po’ egg e un po’ synth che mette allegria e dà la carica.

 

Tracce preferite: tutte

CYBORG 1-12 – DEMO

 

Cyborg 1-12, che potrebbe arrivare da una California oltre-spazio, suona trash lo-fi punk da camera: drum machine dritta come un chiodo, voce robotica, synth e riff vorticosi.

 

Tracce preferite: a voi la scelta

 

P.S. qui il link del demo ma nel frattempo ha fatto uscire altri pezzi da paura

BEIGE BANQUET – S/T

Se oggi ti senti cup* e malinconic*, rinchiuditi nella tua cameretta e metti questo EP dei Beige Banquet. Post-punk londinese decisamente anni ‘80.

 

Traccia preferita: Elasticated

GUSTAF – AUDIO DRAG FOR EGO SLOBS

Approdiamo, infine, a suoni decisamente diversi. Siamo a Brooklyn per ascoltare l’ultimo album di Gustaf. Band art-rock quasi tutta al femminile, suoni freschi, minimali e ticchettanti con influenze anni ‘70. Amanti dei Modern Lovers e dei Parquet Courts, ecco qualcosa da aggiungere alla vostra libreria digitale.

Tracce preferite: Book, Best Behavior, Liquid Frown

NEWS

HOT STORIES