di Wilson Wilson

Yuzz - "Chocolate strawberries & cream"

Il pezzo di batman quando fuma le paie

Quando Yuri mi passa il link e leggo il titolo Chocolate, Strawerries and Cream ho pensato si trattasse della mazzata sui denti stile Antares con il titolo scemo a confondere le acque. E invece si tratta proprio di un pezzo da fragole e panna. E’ quel dolcino con retrogusto un po’ amaro, però. Un mood che nei pezzi dei vari gruppi di Yuri mi mancava. Anzi, non credo di aver mai sentito un pezzo in acustico sui suoi dischi, anche se probabilmente ricordo male, quindi la sorpresa è tanta considerando anche i pezzi solisti pubblicati finora. La cosa che mi stupisce di più è l’uso dello slide che, anche nel pezzo precedente (Enemies, pezzo stratosferico), mi ha lasciato un po’ così e mi ci sono voluti un paio di ascolti almeno per convincermi che in realtà ci stava alla grande, anche se ancora mi sfugge il motivo per cui si sia preso bene con lo slide. Che Yuri durante la quarantena si sia dato al country rock? Bah, poco importa finché i pezzi spaccano o, come dice lui, “a casa mia se una cosa suona bene vuol dire che va bene” e l’idea di pubblicarne uno ogni due settimane mi garba assai. Ah, dimenticavo il fischiettio finale: ammetto che ora mi vergogno un po’ meno di quello che ho messo in Shouted II, mi sono sempre sentito un mega coglione riascoltandola, ma ora, dopo anni, grazie a questo brano mi devo ricredere. Well done brova, continua a regalarci perle bisettimanali!

Il giorno dopo aver scritto ‘ste 2 righe non ho resistito a chiedergli del perché dello slide, facendogli notare che un assolo così (mi riferisco in particolare a quello di Enemies) sa tanto di sfiga, ma che, nonostante tutto, ci sta da dio. Mi risponde dicendo “lo slide mi fa divertire al contrario dell’assolo ditoso che oramai mi ha un po squassato le scatole”. Beh, vabbeh, ci può stare. Confido nel fatto di sentire presto un bell’assolo di tapping nei prossimi pezzi. Rooooook.

Cagate a parte, la copertina è una bomba (come il 99% delle sue grafiche) e ovviamente è tutto firmato Slack! come sempre.

Ultimo Biweekly

Top Stories